L'intervento ha per oggetto la riqualificazione estetica del fabbricato sito in Via Trieste, nello specifico, delle facciate di Via Trieste e della facciata interno cortile.

L’intervento in essere ha visto il rifacimento degli intonaci e la successiva decorazione della facciata ed il restauro dei dipinti. Per tale intervento relativo agli intonaci, sono state utilizzate calci naturali. Il fabbricato del Seminario Vescovile di Pinerolo è costituito da due corpi di fabbrica con forma ad "L". L’edificio è composto da un corpo centrale, il cui prospetto principale si affaccia su via Trieste, e da due maniche perpendicolari al primo, facente parte dello stesso fabbricato.

La struttura si sviluppa su tre piani fuori terra suddivisi da due fasce marcapiano caratterizzate da decorazioni pittoriche e in cotto. I prospetti esterni e le testate laterali sono stati realizzati con lo stesso stile architettonico, i fronti interni presentano invece un disegno differente e la facciata prospiciente via Marconi è stata progettata con un’impostazione ancora diversa.

La manica principale, si affaccia direttamente sulla via Trieste, mentre la manica secondaria insiste sul cortile privato di proprietà del Seminario Vescovile, confinante con via G.B. Rossi. Sul lato interno, le due maniche presentano al piano terreno un porticato continuo, ripreso analogamente al piano primo, in colonne di pietra del Malanaggio. Il fabbricato delimita su due lati il cortile interno adibito parte a gioco e parte sistemato a verde e sempre nel cortile si affacciano altri fabbricati della stessa proprietà e precisamente un basso fabbricato, di recente ristrutturato (2002) e adibito a Biblioteca; inoltre e presenta la Chiesa del Seminario del 1962.

Il seminario è costruito in laterizio intonacato, fatta eccezione per le lesene in laterizio faccia a vista. Lo zoccolo, presente in facciata e sulle testate laterali, è costituito da materiale lapideo. Su tale elemento sono presenti delle piccole finestre, protette da griglie, del piano semi-interrato, che era utilizzato come deposito.