iniziamo da qui...

stampa & social

questo è il nostro modo migliore per raccontarti di noi e farti vedere cantieri, lavorazioni, nostri partners e molto altro

vai alla pagina

recapiti e contatti

qui troverai tutti i nostri riferimenti ed un semplie modulo per poter contattare direttamente la nostra segreteria

vai alla pagina

storia dell'azienda

un breve cenno di storia tra passato e presente della oggi Catalano S.r.l. per raccontarti il nostro costante sviluppo

vai alla pagina

perchè scegliere Catalano S.r.l.

progettazione

il nostro staf, supportato anche da collaborazioni esterne, realizza progettazioni complete dalla A alla Z, fornendoVi ogni dettaglio per poter personalizzare il progetto a Vostro piacimento

realizzazione

forti di una squadra operativa specializzata e gestita personalmente dal titolare Geom. Catalano Leonardo; la Catalano S.r.l. è leader nel settore con particolare inclinazione per i restauri storico-artistici

ecosostenibilità

i nostri uffici e la parte produttiva rispettano l'ambiente, perchè utilizzano energia pulita prodotta attraverso il nostro impianto fotovoltaico

consegna

il nostro metodo di lavoro è "chiavi in mano", penseremo noi alle forniture elettriche, idrauliche e sanitarie. In oltre è a disposizione un team di designer per l'arredamento

PUBBLICATO DICEMBRE 2012 SU VIDEO.MEDIASET

Parecchie scene del nuovo film di Natale di Boldi inquadrano cantieri e striscioni della Catalano S.r.l. Panorami mozzafiato di Torino, Piazza San Carlo e Sestriere.

TRAMA DEL FILM - Estratto video.mediaset
Sara (Lucrezia Piaggio) e Luca (Andrea Montovoli) sono due ragazzi che hanno un sogno, aprire tra le montagne del Piemonte un albergo appositamente dedicato ai cani ed i loro padroni, un hotel a 4 zampe!... Molte le difficoltà per trovare il finanziatore, che sarà poi Antonio (Biagio Izzo), ma ancor di più faticoso sarà evitare l'invadente intromissione dei loro rispettivi genitori, Liliana (Paola Tiziana Cruciani) e Lorenzo (Massimo Boldi), Monica (Cinzia Mascoli) e Michele (Maurizio Mattioli).
Quando finalmente il loro sogno si sarà realizzato, saranno proprio i quattro terribili e simpatici genitori a rischiare di farlo fallire...

Articolo estratto da Video.Mediaset.it
http://www.video.mediaset.it/programma/natalea4zampe/natale-a-4-zampe.html

ARTICOLO PUBBLICATO SU TORINO MAGAZINE INVERNO 2012

"Compiuti trent’anni, la Catalano Srl Us si conferma un’eccellenza nel panorama edile torinese: apprezzata per serietà, competenza e qualità dei risultati, integra tradizione e nuove tecnologie. Specializzata in ristrutturazioni di pregio, oggi sta riportando all’antico splendore il prestigioso Palazzo Villa in piazza San Carlo." ...continua

Si ringrazia per l'articolo Torino Magazine , lo staff e la giornalista Sara Lanfranchini

PUBBLICATO IL 22 NOVEMBRE 2011 IN ENDURANCE, RACCONTI

Se Sportendurance continua ad essere presente sul WEB quotidianamente lo deve essenzialmente, oltre alla passione di chi lo gestisce e collabora, a persone come Vincenzo Catalano.

Vincenzo, una vita in sella, oltre ad essere il cavaliere che tutti conosciamo, è una persona di grande sensibilità ed onestà; ha deciso di supportare le nostre attività ritagliandosi un posto tra gli sponsor spingendoci in tal modo, a perseguire l’obiettivo sempre vivo davanti ai nostri occhi, divulgare la disciplina dell’endurance.

L’Impresa Edile Catalano, da oggi sponsor di Sportendurance, nasce nel 1982 per mani di Vincenzo, uomo che con la propria esperienza professionale portò l’Azienda ad alti livelli di capacità e popolarità.
L’Azienda si è poi evoluta dando spazio alle innovazioni ed al progresso divenendo Catalano S.r.l. u.s alla cui guida é subentrato il figlio di Vincenzo, Leonardo.

A Vincenzo, che oggi ha sicuramente più spazio per la propria passione, l’endurance, abbiamo chiesto quale fosse il suo ricordo più intenso in ambito enduristico e lui: “sicuramente il mondiale in Malesia. Posso vantarmi del fatto che pur non essendo un allevatore, non ho cavalli per mestiere, sono riuscito con le mie forze a plasmare ed allenare un cavallo che poi è volato in Malesia finendo dignitosamente il mondiale. E’ stata un’esperienza davvero indimenticabile”.

Qual è il tuo trofeo o ricordo che mantieni più “spolverato ed in vista” sul camino di casa tua? “Non ci crederai, ma ho messo sotto vetro ed in bella mostra i ferri con i quali ho corso il mondiale; con essi ho percorso i 160 km. ed ancora un 300 circa dopo la gara. Grazie al mio amico maniscalco, il Maresciallo Vincenzo Blasio, ho coronato il sogno il di tutti i cavalieri, sventolare la bandiera italiana in un evento di così alto spessore. Maresciallo Vincenzo BlasioIl Maresciallo Blasio mi ha regalato sicurezza e serenità; andare in sella senza doversi preoccupare in continuazione di guardare i piedi del proprio cavallo è davvero un lusso che solo un grande professionista come lui può garantire. Il maresciallo Blasio è stato recentemente insignito in Fiera Cavalli di Verona, con l’Oscar della Mascalcia, prestigioso premio alla carriera proposto dal il Portale del Cavallo”.

Ringraziamo Vincenzo Catalano per la fiducia accordata a Sportendurance.it

Articolo estratto da Sportendurance.it.
http://sportendurance.it/catalano-s-r-l-al-fianco-di-sportendurance/

PUBBLICATO IL 16 NOVEMBRE 2011 SU LA STAMPA - CRONACA - IL CASO


Come cambia Piazza San Carlo, mai così transennata
EMANUELA MINUCCI TORINO

Io non ho mai visto che vendessero una casa in piazza San Carlo, e ho ottant’anni». Per riprendersi dal piccolo choc la signora si concede un caffè al Caval’d Brons. È appena passata davanti alla boutique - sì una boutique - che ha in vetrina il tv al plasma intento a magnificare gli interni di un Palazzo Villa in cerca di acquirente. Siamo nel salotto di Torino: non basta un cartello appiccicato con lo scotch sul portone dello stabile: come minimo ci vuole uno show-room.

Affaccio da urloGli alloggi sono di grande rappresentanza, anzi sono pezzi unici, irripetibili con un affaccio che sembra inchiodato oltre la finestra da una macchina del tempo: le due chiese di Santa Cristina e San Carlo. Per oltre due secoli un simile affaccio è stato appannaggio esclusivo di uffici: dal Goethe Institute al San Paolo. Sui tetti di via Roma: i neon colorati delle aziende. Ora no, via le insegne, è scoccata l’ora della mega-vendita di lusso all’ombra del Caval’d Brons.

Ponteggi e trattative